venerdì 26 febbraio 2010

Carciofi marinati alla ruchetta

Carciofi marinati all ruchetta

per 4 persone

4 carciofi

ruchetta o cicoria

il succo di i limone

1 dl di aceto di mele

olio extravergine di oliva

sale

Mondate i carciofi senza eliminare il gambo; tagliate i più grossi a metà, tenete interi gli altri e versateli in una casseruola di acqua bollente salata acidulata con il succo di limone. Stemperate in una terrina il sale nell'aceto ed emulsionatevi 4 cucchiai di olio a filo sbattendo con la frusta o una forchetta.

Sbollentate la ruchetta, o la cicoria, per i minuto in acqua leggermente salata. Dopo 10-15 minuti di cottura scolate i carciofi, versateli in acqua ghiacciata per 2 minuti, poi sgocciolateli e metteteli su un telo ad asciugare. Versateli nella terrina, mescolate e unite la ruchetta. Lasciate marinare almeno 24 ore mescolando di tanto in tanto, prima di servire.

giovedì 25 febbraio 2010

Mary Jo






La paninoteca si trova a Chiavari in corso Valparaisio 48, offre una vasta selezione di panini (o in alternatica focaccine). Il servizio è buono, c’è bella musica e soprattutto si trova a due passi dal mare. Il locale è chiuso il mercoledì ed effettua consegne a domicilio. Ottima la scelta delle birre. Di seguito un breve elenco dei panini proposti:
ZIGGY crudo di Parma, brie, pomodoro, tartara;
ZIOLLA crudo di Parma, cuore di palma, cipolle, aurora;
ZENA crudo di Parma, mozzarella, cuore di palma, tabasco, aurora;
TOMAS praga, mozzarella, pomodoro, tartara;
REB cotto alla piastra, edammer, brie, mozzarella, maionese;
MADA cotto alla piastra, brie, pomodoro, tartara;
MARE 1 gamberetti, mais, insalata, aurora;
RIVIERA pomodoro, mozzarella, basilico, maionese.

mercoledì 24 febbraio 2010

La dolce vita

Quando: 11-14 marzo

Dove: Londra

Info: www.ladolcevitaevent.co.uk

Ingresso: 16 sterline

Il Business design center di Londra dall'11 al 14 marzo è teatro de La dolce vita, l'evento che la città inglese dedica da sei anni a questa parte al made in Italy e all'italian lifestyle. All'interno della rassegna una vasta parte è dedicata all'enogastronomia. Qui si potrà vivere l'esperienza del Teatro del gusto, con preparazione dal vivo delle ricette tradizionali italiane da parte di rinomati chef, oppure partecipare a Wine academy, con degustazioni guidate di vini nazionali, o ancora visitare la Strada del vino, un'area che ospita una selezione di produttori di vino italiano.

martedì 23 febbraio 2010

Buon Vivere

Quando: 5-7 marzo

Dove: Piacenza

Info: www.buonvivere.info www.piacenzaexpo.it

Ingresso: 7 euro

Dal 5 al 7 marzo, Piacenza Expo ospita Buon vivere - Mostra mercato di enogastronomia. Aperta al pubblico, la manifestazione rappresenta un'interessante opportunità per conoscere le specialità tradizionali del nostro Paese, come delicatessen, vini (con una particolare attenzione alle etichette di nicchia) e prodotti agroalimentari tipici; non mancano laboratori, seminari e degustazioni guidate.

A cavallo dello stesso weekend (precisamente dal 6 all'8 marzo), sempre in provincia di Piacenza, per la gioia degli enoappassionati si svolge anche la seconda edizione di Sorgentedelvino Live, che trasforma l'antica rocca del Castello di Agazzano in una vetrina dei vini naturali di territorio e di tradizione: cento i produttori (da tutta Italia), di cui numerosi con impostazione biologica e biodinamica.

lunedì 22 febbraio 2010

Cooking Expo

Quando: 15-16 marzo

Dove: Bergamo

Info: www.cookingexpo.it

Ingresso: libero con accreditamento

A Bergamo, il 15 e 16 marzo, si svolge la prima edizione di Cooking expo, salone dedicati all'alta ristorazione e alla valorizzazione dell'arte culinaria e della filiera agroalimentare.

La manifestazione, riservata agli operatori del settore, ospita la Selezione italiana 2010 per la prossima edizione del Bocuse d'Or, il concorso gastronomico più importante del mondo, ideato nel 1987 dal grande chef Paul Bocuse, che si svolgerà a Lione (gennaio 2011) nell'ambito della celebre manifestazione Sirha.

Gusto in scena

Quando: 1-3 marzo

Dove: Venezia

Info: www.gustoinscena.it

Ingresso: 20 euro

In programma dall'1 al 3 marzo al Molino Stucky Hilton Venice di Venezia, l'edizione 2010 di Gusto in scena ospita in un'unica location ben tre diversi eventi. Oltre al congresso gastronomico Chef in concerto, i visitatori possono approfittare di Seduzioni di gola, dedicato a una selezione di prodotti gastronomici, e de I magnifici vini, una rassegna con oltre 300 etichette, tra vini nazionali e provenienti da Austria e Slovenia.

domenica 21 febbraio 2010

Conchiglie ripiene di pollo e pesto

Conchiglie ripiene di pollo e pesto

per 4 persone

20 conchiglie giganti

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

2 porri affettati finemente

500 g di petti di pollo tritato

1 cucchiaio di farina

250 ml di brodo di pollo

4 cucchiai di peperoncino tritato

50 g di parmigiano grattugiato

per il pesto

50 g di basilico fresco

3 cucchiai di pinoli

2 spicchi di aglio schiacciati

60 ml di olio extravergine di oliva

Portate il forno a 180°. Imburrate una pirofila. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente.

Scaldate l'olio in una padella e fatevi appassire i porri per 2 minuti a fuoco medio, mescolando continuamente. Aggiungete il pollo tritato e lasciate cuocere fino a quando diventa dorato, unite la farina e mescolate per circa 1 minuto. Unite il brodo e il peperoncino e mescolate a fuoco medio fino a ebollizione. Abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per 1-2 minuti fino a fare ridurre la salsa.

Preparate il pesto: frullate in un mixer il basilico, i pinoli, l'aglio e l'olio fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Trasferite il pesto in una ciotolina e coprite con la pellicola alimentare. Se preferite seguire la ricetta del pesto codificata cliccate qui.

Farcite le conchiglie con il ripieno di pollo, disponetele nella pirofila in un unico strato, copritele con un foglio di carta di alluminio e fatele cuocere in forno per 15 minuti. Quando sono dorate toglietele dal forno, guarnite ciascuna conchiglia con un cucchiaio di pesto, del parmigiano grattugiato e servite.

sabato 20 febbraio 2010

Fettuccine al caviale rosso

Fettuccine al caviale rosso

per 4 persone

2 uova sode

4 cipollotti

150 g di panna fresca leggera

50 g di uova rosse di storione (caviale rosso)

2 cucchiai di aneto fresco tritato

1 cucchiaio di succo di limone

500 g di fettuccine

sale

pepe

Tritate le uova. Eliminate la parte verde dei cipollotti e tritate finemente la parte bianca.

Mescolate in una ciotola la panna, l'uovo, la cipolla, il caviale, l'aneto, il succo di limone e del pepe. Coprite la ciotola e tenete da parte.

Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela al dente.

Condite le fettuccine con il sugo al caviale e mescolate delicatamente. Guarnite con un rametto di aneto e servite subito.

Si possono utilizzare anche le uova di salmone.

mercoledì 17 febbraio 2010

Ravioli di champignon

Ravioli di champignon

per 4 persone

70 g di nocciole mondate e tostate

90 g di burro

150 g di champignon

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

1 confezione (200 g) di pasta per won-ton

(involucri quadrati e sottili, di farina di grano e uova, usati nella cucina asiatica)

Frullate grossolanamente le nocciole in un mixer. Scaldate il burro in una pentola e quando comincia a schiumare, toglietelo dal fuoco e incorporate le nocciole; aggiustate di sale e di pepe.

Pulite gli champignon con un telo umido. Tritate finemente le cappelle e i gambi, quindi scaldate l'olio in una padella e fateli rosolare. Salate, pepate e cuocete fino a quando il liquido sarà completamente evaporato. Lasciate raffreddare completamente.

Disponete 6 quadrati di pasta won-ton su un piano di lavoro infarinato e disponete al centro un cucchiaio di ripieno ai funghi. Spennellate i bordi con un po' d'acqua e coprite con altri 6 quadrati. Premete bene per unire i bordi. Potete rifinire i bordi anche con la rotella tagliapasta. Ripetete questa operazione fino ad esaurimento degli ingredienti. Per evitare che i ravioli si secchino all'aria, metteteli in un unico strato su un vassoio leggermente infarinato e copriteli con un telo.

Quando tutti i ravioli sono pronti, cuoceteli in abbondante acqua salata in più riprese. Scolateli al dente (dopo circa 2 minuti) con una schiumarola. Conditeli con il sugo e servite.

martedì 16 febbraio 2010

Linguine cremose agli asparagi

Linguine cremose agli asparagi

per 4 persone

200 g di ricotta fresca

250 ml di panna fresca o da cucina

75 g di parmigiano grattugiato

noce moscata in polvere (facoltativo)

500 g di linguine

500 g di asparagi freschi tagliati a tocchetti

45 g di mandorle affettate per guarnire

Setacciate la ricotta in una ciotola (per eliminare i grumi) e mescolatela fino a ottenere un composto liscio e omogeneo; unite la panna, il parmigiano e la noce moscata. Aggiustate di sale e di pepe.

Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Circa 3 minuti prima della fine della cottura unite gli asparagi.

Prendete 2 cucchiai dell'acqua di cottura della pasta e mescolateli accuratamente alla ricotta.

Scolate la pasta e gli asparagi, conditela con la ricotta e mescolate delicatamente. Guarnite con le mandorle tostate.

Per tostare le mandorle occorre passarle sotto il grill (temperatura media) per circa 2 minuti, mescolando di tanto in tanto per evitare che si brucino.

giovedì 11 febbraio 2010

Rigatoni con salsiccia e parmigiano

Rigatoni con salsiccia e parmigiano

per 4 persone

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 cipolla affettata sottilmente

1 spicchio di aglio schiacciato

500 g di salsiccia di maiale tagliata a pezzi

60 g di champignon tagliati a fette sottili

125 ml di vino bianco secco

500 g di rigatoni

250 ml di panna fresca o da cucina

2 uova

50 g di parmigiano grattugiato

2 cucchiai di prezzemolo finemente tritato

Scaldate l'olio in una padella capiente e fatevi appassire la cipolla e l'aglio a fuoco basso, fino a quando la cipolla diventa trasparente. Unite la salsiccia e gli champignon e fateli rosolare fino a quando la salsiccia è cotta. Aggiungete il vino e portate a ebollizione. Abbassate la fiamma e lasciate sobbollire fino a quando la salsa si sarà ridotta della metà.

Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e rimettetela nella pentola.

Sbattete la panna, le uova, metà del parmigiano e il prezzemolo in una ciotola fino a ottenere un composto omogeneo; aggiustate di sale e di pepe. Condite i rigatoni con il composto di uova e panna e con la salsiccia, mescolando con cura. Guarnite con il parmigiano tenuto in serbo.

Al posto della salsiccia potete utilizzare del salame tagliato a tocchetti.

mercoledì 10 febbraio 2010

Fettuccine ai gamberi

Fettuccine ai gamberi

per 6 persone

500 g di fettuccine

500 g di gamberi crudi

4 cucchiai di olio extravergine di oliva 6 cipollati tritati

1 spicchio di aglio schiacciato

250 ml di panna fresca o da cucina

2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato sale e pepe

Lavate e sgusciate i gamberi. Scaldate l'olio in una padella, unite la cipolla e l'aglio e fateli appassire per circa 1 minuto a fuoco lento.

Unite i gamberi, fateli cuocere e toglieteli quando cominciano a diventare rossi; metteteli da parte. Versate la panna nella padella e portate a ebollizione, quindi abbassate la fiamma e lasciate sobbollire fino a ottenere una salsa piuttosto densa.

Nel frattempo, fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Rimettete i gamberi nella salsa; salate, pepate e cuocete per circa 2 minuti.

Scolate la pasta al dente e conditela con la salsa rimestando delicatamente. Servite con una spolverata di prezzemolo tritato.

Come variante potete unire al soffritto iniziale un peperone rosso e un porro affettato e sostituire i gamberi con le capesante o meglio mescolare entrambi.

martedì 9 febbraio 2010

Torta ricca al caffè

Torta ricca al caffè

per 6 persone

200 g di biscotti al cioccolato

1 cucchiaino di caffè solubile

70 g di zucchero semolato

85 g di burro

per la farcitura

150 g di cioccolato fondente

1 cucchiaino di caffè solubile

2 cucchiaini di gelatina in polvere non aromatizzata

4 uova grosse

100 g di zucchero semolato

1,25 di di panna fresca

per la guarnizione

180 g di riccioli di cioccolato fondente

Preriscaldate il forno a 180°C e rivestite con carta da forno uno stampo per torte da 25 cm di lato.

Mescolate i biscotti sbriciolati, il caffè e lo zucchero in una terrina capiente. Incorporate il burro fuso mescolando bene. Versate il composto nello stampo, comprimendolo bene sul fondo e sui lati. Fatelo cuocere per 10 minuti e quindi lasciatelo raffreddare su una griglia. Preparate la farcitura e distribuitela sulla base della torta.

Mettetela in frigorifero per almeno 6 ore. Guarnite con i riccioli di cioccolato appena prima di servire. Farcitura: fate fondere il cioccolato tritato grossolanamente a bagnomaria, con l'acqua che sobbolle appena. Togliete la pentola dal fuoco e unite il caffè, quindi lasciate raffreddare.

Mettete 4 cucchiai di acqua fredda in una ciotola, cospargetela di gelatina e lasciatela riposare finché sarà ammorbidita. Mettete i tuorli e metà dello zucchero in una pentola a bagnomaria e batteteli con un cucchiaio di legno finché la crema velerà il cucchiaio. Unite la gelatina e mescolate finché si sarà sciolta. Togliete la pentola dal fuoco e incorporate il cioccolato.

Lasciate raffreddare e mettete la crema nel frigorifero per 1 ora.

Quando sarà fredda montate la panna a neve con 2 cucchiai dello zucchero rimasto. Incorporatela alla crema al cioccolato. Con il frullatore elettrico ad alta velocità montate gli albumi a neve con lo zucchero rimasto. Incorporateli delicatamente alla crema al cioccolato.

sabato 6 febbraio 2010

Tortine alle pere

Tortine alle pere

per 8 persone

460 g di farina bianca

50 g di cacao

375 g di burro

8 pere

sale

Setacciate 450 g di farina, il cacao e un pizzico di sale in una terrina capiente. Rompete il burro

a pezzetti grandi come una nocciola, e unitelo alla farina senza impastare. Fate un pozzetto al centro e unite 1,5 dl di acqua ghiacciata, poi impastate con le mani. Aggiungete ancora 1,5 dl di acqua ghiacciata e lavorate la pasta finché sarà morbida. Il burro dovrà essere sodo e visibile nella pasta. Stendete la pasta su un piano infarinato formando un rettangolo di 30 x 15 cm. Prendete il lato sinistro del rettangolo e piegatelo al centro. Prendete il lato destro e piegatelo sul sinistro. Dovreste ottenere un rettangolo a 3 strati. Ruotatelo verso sinistra, così il rettangolo sarà orizzontale davanti a voi; stendete di nuovo la pasta e ripetete il processo di piegatura. Fate un segno sul lato sinistro della pasta, poi coprite e mettete in frigorifero per 20 minuti. Riprendete la pasta, e con il segno sulla sinistra ripetete il processo di arrotolamento e piegatura. Mettete in frigorifero e ripetete ancora tutto il procedimento. Vedrete gli strati di burro attraverso la pasta. Fatela riposare 20 minuti. Stendete la pasta formando un quadrato di 32 cm di lato e spessore di circa 1 cm. Con un tagliabiscotti da 10 cm di diametro ritagliate dei dischi. Trasferite i dischi su una piastra rivestita con carta da forno. Mettete qualche fetta sottile di pera sbucciata sopra i dischi, lasciando un margine di circa 5 mm ai lati. Fate cuocere nel forno a 200°C per 10-15 minuti, finché saranno gonfie e croccanti e le pere leggermente scure.

venerdì 5 febbraio 2010

Ventagli al cioccolato

Ventagli al cioccolato

per 6 persone

150 g di pasta sfoglia già pronta

10 g di burro

50 g di cioccolato fondente

30 g di cacao amaro

60 g di zucchero al velo

Fate fondere il burro in un pentolino a fuoco basso e aggiungete il cioccolato tritato. Mescolate fino a ottenere un composto omogeneo. Lasciate raffreddare. Cospargete di zucchero al velo un piano di lavoro e stendetevi la pasta sfoglia. Formate con la pasta un rettangolo di circa

cm 30 x 25. Versatevi sopra il composto di cioccolato non appena sarà denso e freddo. Con una spatola spalmatelo velocemente e in modo uniforme sulla pastasfoglia. Spolverizzate di cacao, arrotolate la pasta sfoglia partendo da due lati verso il centro in modo che le due metà si incontrino al centro. Passate il rotolo così ottenuto nello zucchero al velo, trasferitelo su una piastra rivestita con carta da forno e tenetelo in frigorifero per 15 minuti. Una volta raffreddato, tagliatelo a strisce dello spessore di 5 mm. Disponete i ventagli sulla teglia rivestita con carta da forno alla distanza di cm 2,5 uno dall'altro. Fate cuocere nel forno preriscaldato a 200°C per 8-10 minuti o finché saranno dorati. Trasferire i ventagli su una griglia e fate raffreddare completamente prima di servire.