sabato 23 ottobre 2010

Anatra al miele speziato

anatra al miele speziato

Ingredienti: per 4
Tempo: circa 3 ore e 20' più la marinatura

cipollotti g 300
erbette mondate g 200
miele di acacia g 100
cipolla g 100
sedano g 100
4 cosce di anatra con la pelle
aglio
alloro
brodo vegetale
cannella in polvere
zenzero in polvere
olio extravergine di oliva e di semi di girasole
pepe in grani
sale grosso
sale


Unite in una pirofila le cosce di anatra, la cipolla e il sedano a pezzi, 2 foglie di alloro, 3 spicchi di aglio, 20 grani di pepe e sale grosso (10% del peso della carne). Coprite con la pellicola e fate marinare in frigo per una notte. Pulite poi le cosce dalla marinata, ponetele in una nuova pirofila che le contenga a misura, copritele a filo con l'olio di girasole, fatevi aderire sopra un foglio di carta da forno e infornatele a 110 °C per 3 ore almeno.
Tagliate a metà i cipollotti per il lungo e arrostiteli in padella in un velo di olio extravergine, poi bagnateli con brodo vegetale e proseguite la cottura finché saranno morbidi.
Scolate le cosce dal grasso di cottura, ponetele su una teglia e spennellando con un po' di miele aromatizzato con cannella, zenzero e pepe macinato. Unite i cipollotti e infornate a 200 °C, spennellando ancora le cosce di miele. Sfornate dopo 10' circa, quando le cosce saranno caramellate.
Servite l'anatra confit con i cipollotti e le erbette fatte appassire in padella in un velo di olio caldo con un po' di sale.

1 commento:

  1. L'altro giorno passavo per un supermercato vicino casa e, fatta la spesa di carne, mi sono imbattuto nella promozione speciale della settimana. Con l'aggiunta di qualche euro di spesa potevo ottenere lo sconto agognato...
    Fatti due calcoli, ho visto che con una coscia d'anatra messa lì in bella mostra, il giochetto era fatto, e l'ho quindi messa nel carrello, pur non sapendo minimamente come l'avrei cucinata. Trovata la ricetta di cui sopra, che ho scelto per il solo fatto di avere nella mia cucina -incredibilmente- tutti quegli strani ingredienti piuttosto atipici per le comuni ricette.
    Per farla breve, ho proceduto come da "copione", seguendo alla lettera tutti i passaggi, e mi sono ritrovato a sfornare una vera prelibatezza. Ricetta semplicissima da fare, e che mi ha pure consentito, nonostante i tempi lunghi di preparazione, una grande agevolezza di movimento. Fatta la marinatura alla sera, infornato al mattino prima di andare in ufficio, estratto il tutto appena tornato e reinfornato per il rush finale. Ripeto, risultato ottimo, direi quasi "professionale", con una difficoltà di esecuzione modesta.
    Una piccola differenza: invece dei porri, decisamente piu adatti, ho utilizzato le stesse cipolle della marinatura, facendole andare a fuoco lentissimo. Sono rimaste molto delicate, ed hanno richiamato bene il sapore che avevano lasciato all'anatra.
    In ogni caso, complimenti per l'ottima ricetta, e grazie!
    Andrea

    RispondiElimina