domenica 9 settembre 2012

Filetto di maiale alla birra con le mele

Gnocchi di peperone al formaggio di capra

per 6 persone

1 filetto di maiale pulito
1 prugne secche
2 hg di pancetta affumicata tesa
3 dl di birra chiara
2 mele gialle
miele di castagno
4 foglie di salvia
burro
100 gr di nocciole tritate
olio
sale
rosmarino



Tagliare in fette spesse il filetto di maiale, praticare un taglio al centro di ogni fetta e inserire una prugna secca senza nocciolo. Avvolgere i filetti con una fettina sottile di pancetta e legarla con lo spago. In una padella versare un po' d'olio e aromatizzarlo con il rosmarino che verrà poi tolto. Rosolare delicatamente i filetti, aggiungere la birra e fare evaporare. Verso fine cottura aggiungere il miele di castagno.
Nel frattempo tagliare a fettine sottili la mela con la buccia. In un'altra padella sciogliere una noce di burro con la salvia, aggiungere la pancetta tritata e rosolarla. Aggiungere poi le mele con un pizzico di sale. Quando le mele saranno rosolate unire le nocciole tritate.
Adagiare il filetto su un letto di mele e cospargerlo con la sua salsa.

venerdì 13 aprile 2012

Tagliatelle fave e pecorino

Gnocchi di peperone al formaggio di capra




per 2 persone

250 g di tagliatelle fresche
300 g di fave sgranate
una cipolla rossa piccola
100 g di ricotta del tipo romano
40 g di pecorino romano
8 foglie di menta piccole
6 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe




Iniziate sbucciando la cipolla, fatene due metà e tagliatela a fettine molto sottili che farete soffriggere per circa 5 minuti a fuoco basso con 5 cucchiai di olio.
Unite le fave alla cipolla ed alzate la fiamma per dare loro la possibilità di insaporire tenendole sul fuoco per altri 3 minuti circa. Aggiungete 2 dl di acqua calda e coprite continuando a cuocere per altri 15 minuti circa, fin quando le fave sono diventate tenere. Salatele e grattuggiatevi sopra il pecorino romano utilizzando possibilmente una grattugia a fori medi.
Nel frattempo cuocete la pasta in acqua bollente salata, e aggiungete all'acqua di cottura l'olio non utilizzato. Scolatela, naturalmente al dente, e versatela nella padella in cui avete preparato il condimento alle fave; fatela mantecare per qualche secondo in modo che si insaporisca per bene. Toglietela dal fuoco e aggiungete la menta spezzettata, dei fiocchetti di ricotta, il pecorino e pepe a volontà.

domenica 1 aprile 2012

Manzo stufato con le carote

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 4 persone

800 g di polpa di manzo
400 g di carote
10 g di burro
1 cipolla
1 rametto di timo
3 dl di brodo di carne


Tagliate la polpa di manzo a grossi pezzi. Mondate le carote raschiandole con il pelapatate sotto il getto dell'acqua corrente, poi tagliatele a rondelle spesse. Sbucciate e affettate la cipolla.
Fate fondere il burro in una casseruola, unite la cipolla e le carote, lasciatele appassire per 5 minuti, quindi aggiungete la carne; lasciatela insaporire per 4-5 minuti, rigirandola, poi versate il brodo e portate a ebollizione; unite il timo, regolate la fiamma, coprite parzialmente e fate cuocere il manzo per circa 2 ore, o sino a quando sarà tenero, aggiungendo altro brodo se necessario.
A fine cottura togliete il coperchio, alzate la fiamma e fate addensare il fondo di cottura, lasciando asciugare la preparazione. Servite il manzo.

sabato 24 marzo 2012

Ossibuchi di vitello stufati

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 4 persone

4 ossibuchi di vitello
300 g di pomodori
300 g di carote
1 cipolla
1 cucchiaio di foglie di rosmarino
2 dl di brodo di carne
olio extravergine di oliva
sale


Sbollentate per 30 secondi i pomodori in acqua salata, poi sgocciolateli, pelateli, divideteli a quarti, eliminate i semi e riducete la polpa a pezzi. Raschiate le carote con il pelapatate sotto l'acqua corrente, spuntatele e tagliatele a rondelle spesse. Sbucciate e affettate la cipolla.
Versate in una casseruola i cucchiaio di olio e, a freddo, unite gli ossibuchi, dopo aver tolto il grasso visibile, la cipolla, le carote, le foglie di rosmarino, la polpa di pomodoro e il brodo; portate a ebollizione, regolate la fiamma, coprite parzialmente e lasciate sobbollire per circa 1 ora e 20 minuti, sino a quando la carne sarà tenera. Togliete il coperchio e a fiamma media fate asciugare la preparazione in modo da addensare il fondo di cottura. Servite gli ossibuchi in un piatto da portata con le verdure e il sugo.

giovedì 22 marzo 2012

Crocchette di ceci e spinaci

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 4 persone

300 g di ceci in scatola sgocciolati
300 g di spinaci
40 g di uvetta
30 g di pinoli
semolino
olio per friggere
sale
farina (facoltativa)


Mettete l'uvetta ad ammollare in acqua tiepida. Nel frattempo mondate gli spinaci, lavateli in più acque e cuoceteli brevemente in poca acqua salata. Scolateli, fateli raffreddare e strizzateli.
Frullate i ceci insieme agli spinaci, salate leggermente l'impasto e unite i pinoli e l'uvetta strizzata. Se l'impasto dovesse risultare troppo morbido, unite i cucchiaio di farina.
Formate delle polpette allungate, rotolatele nel semolino e friggetele, poche alla volta, in una padella con abbondante olio molto caldo.

mercoledì 21 marzo 2012

Pollo al curry e cocco

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 4 persone

4 mezzi petti di pollo
50 g di burro
10 g di curry
2 cucchiai di cocco grattugiato
1 mela
1/2 cipolla
1,5 dl di panna
1 dl di latte di cocco
brodo di carne
olio extravergine di oliva
sale


In una padella fate rosolare la cipolla, sbucciata e tritata, con il burro; aggiungete la mela, detorsolata, sbucciata e ridotta a pezzetti, quindi bagnate con i mestolino di brodo caldo e lasciate cuocere per circa 30 minuti; unite il latte di cocco, la panna, il curry e lasciate addensare la salsa.
Nel frattempo salate i petti di pollo e fateli rosolare in un tegame con poco olio su fiamma dolce. Girateli in modo che prendano colore uniformemente e portateli a cottura.
Distribuite la salsa nei piatti singoli, sopra disponete i petti di pollo, completate con il cocco grattugiato e servite.

domenica 18 marzo 2012

Plum Cake alla cipolla

Gnocchi di peperone al formaggio di capra




per 6 persone

2 cipolle bianche
50 g di pane raffermo
0,3 dl di latte
100 g di speck tagliato spesso
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
qualche stelo di erba cipollina
1 rametto di salvia
2 uova
2 cucchiai di farina bianca
50 g di formaggio parmigiano grattugiato
1 bustina di lievito in polvere (16 g)
15 g di burro
2 cucchiai di pangrattato
sale e pepe

Fate ammorbidire il pane nel latte. Tagliate a dadini minuti lo speck e rosolatelo per 5 minuti a fuoco vivo nell'olio caldo insieme alle cipolle e agli aromi tritati grossolanamente. Salate, pepate, spegnete e lasciate intiepidire il composto. Sbattete le uova in una terrina, poi unitevi la farina, il pane strizzato, il formaggio, il lievito e le copolle con lo speck. Imburrate uno stampo da plum cake di 1 litro di capacità, cospargete fondo e pareti con il pangrattato, riempitelo con il composto e mettete nel forno già caldo a 180 °C per 40-45 minuti. Sfornate il plum cake, fatelo riposare per 10 minuti, toglietelo dallo stampo, tagliatelo a fettine e decorate, a piacere, con qualche stelo di erba cipollina e ciuffi di prezzemolo.

mercoledì 14 marzo 2012

Insalata di trota e kiwi

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 4 persone


400 g di filetti di trota
4 kiwi
2 ravanelli
2 cetriolini sott'aceto
1/2 mela Granny Smith
bietole (erbette) novelle o altre verdure a foglia
3 cucchiai di maionese
2 cucchiai di yogurt
olio extravergine di oliva
sale



Cuocete i filetti di trota al vapore per circa 8 minuti o sino a quando saranno cotti, girandoli una volta.
Sbucciate i kiwi e affettateli; affettate la mela eliminando il torsolo, ma non la buccia; mondate i ravanelli e riduceteli a bastoncini; tagliate i cetriolini a pezzetti; mondate e lavate le bietole.
Raccogliete in una insalatiera la maionese, lo yogurt, i cucchiaio di olio, una presa di sale e sbattete con una forchetta in modo da ottenere una salsa omogenea. Distribuite nei piatti singoli i kiwi; versate gli altri ingredienti nell'insalatiera e mescolateli, poi distribuiteli sopra i kiwi e servite.

martedì 13 marzo 2012

Spiedini di kiwi e pollo

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 4 persone

400 g di petto di pollo
4 kiwi
olio extravergine di oliva
sale
pepe



Battete leggermente il petto di pollo, tagliatelo a pezzi, trasferitelo in una ciotola e conditelo con il pepe e i cucchiaio di olio; mescolate bene e lasciate marinare per 3o minuti.
Sbucciate i kiwi e tagliateli a grossi pezzi, poi infilate sugli stecchi di legno i pezzi di pollo, alternandoli a quelli di kiwi.
Mettete sul fuoco una padella di ghisa e, quando è molto calda, fatevi cuocere gli spiedini per circa 4 minuti, quindi voltateli e proseguite la cottura per altri 4 minuti.
Distribuite gli spiedini nei piatti singoli, salateli e serviteli. Se cuocete gli spiedini sulla griglia, lasciate prima gli stecchi a bagno in acqua affinché reggano meglio il calore della carbonella.

lunedì 20 febbraio 2012

Composta cremosa di susine e spezie

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 6 vasetti da 250 g

2 kg di susine mature
1 kg di zucchero
timo fresco
zenzero in polvere
1 cucchiaio di curry
1 cucchiaio di cannella in polvere
1 cucchiaio di semi di papavero
2 cucchiaini di pepe rosa in grani
noce moscata
1 cucchiaio di miele d'arancio
6 foglie di menta
1 limone non trattato
2 arance non trattate


Lava, asciuga e denocciola le susine. Tagliale poi in 4 spicchi e trasferiscile in una ciotola capiente con lo zucchero, la scorza grattugiata del limone e delle arance. Mescola bene e lascia riposare per 1 notte in un luogo fresco (meglio evitare di riporle in frigorifero).
Trasferisci quindi la frutta e il suo liquido di vegetazione in una pentola capiente; unisci qualche foglia di timo, porta a ebollizione .e fai cuocere a fiamma dolce per circa 30 minuti.
Togli dal fuoco, lascia intiepidire, poi frulla con un minipimer fino a ottenere una crema abbastanza omogenea. Aggiungi tutte le spezie e il miele, rimetti sul fuoco e cuoci per altri 30 minuti.
Trasferisci la composta ancora bollente nei vasi, termina con una foglia di menta e chiudi ermeticamente.

martedì 24 gennaio 2012

The Savoy Grill - Londra

Il lusso del Savoy lo ritrovi tutto nel Savoy Grill...purtroppo...perchè risulta un po' troppo polveroso...e l'illuminazione è davvero un po' triste.
Comunque, l'accoglienza e il servizio sono degni di un ristorante stellato. Fantastico l'immancabile menù bambini con annesso album da colorare...evviva Gordon! Abbiamo scelto il meù proposto dallo chef perchè ordinare alla carta era davvero troppo costoso. La scelta sarà stata ristretta ma ne è comunque valsa la pena! I piatti erano perfetti e gustosissimi.
Siamo usciti dal ristorante veramente soddisfatti. Un pranzo memorabile!!!

Iberica Canary Wharf - Londra

Abbiamo ordinato un bel po' di tapas per assaporare un po' di Spagna. Le porzioni sono proprio da stuzzichino ed è tutto veramente buono. Consiglio, da italiana, di tralasciare il tagliere con i prosciutti tipici spagnoli: il prezzo esorbitante non giustifica la qualità, nettamente inferiore ai prosciutti italiani. Ci siamo concentrati sulle tapas di carne e devo dire che erano una meglio dell'altra. Per un conto di circa £100 siamo usciti dal locale veramente sazi. Il servizio è un po' scarso, ma l'ambiente e il cibo valgono davvero.
Ottimo pranzo!

Novikov - Italian Restaurant - Londra

Ristorante Italiano al 100%.
Personale completamente italiano e molto gentile.
Ambiente elegante e informale.
Menù italianissimo, preparato e presentato veramente bene con ingredienti che arrivano direttamente dall'Italia, come la burrata.
Trovi i piatti-icone di tutte le regioni.
Le porzioni, ahimè, un po' troppo abbondanti.
Il conto...salatissimo!!!
Se sei a Londra da tanto tempo e hai nostalgia dell'Italia va benissimo.
Altrimenti, ti conviene aspettare di tornare a casa.

lunedì 23 gennaio 2012

Bread Street kitchen - Londra



L'ultimo nato della famiglia di ristoranti di Gordon Ramsey, nel cuore della city a Londra.
Siamo stati a pranzo durante le vacanze di Natale ma, nonostante questo, era molto animato senza essere affollato.
Il locale è davvero enorme ma ben arredato, ovvio. Come al solito, subito kid's menu e album da colorare per i bambini.
L'atmosfera è davvero informale. I piatti non sono mai scontati senza essere troppo elaborati. Ottimo il maiale con cotenna croccante: una vera delizia.
Il servizio come sempre impeccabile.

Maze Gordon Ramsey - Londra



Ingresso-reception dove lasci le giacche e comunichi la tua prenotazione. L'atmosfera è moderna e molto chic. Ottima la musica. Il menù non è molto chiaro: due pagine centrali riportano, senza distinzione, a sinistra gli antipasti e a destra i pasti principali. Abbiamo optato per il menù dello chef composto da 7 portate. La scelta del vino è molto interessante: con un iPad potete scegliere cliccando su aree geografiche, regioni etc...davvero innovativo! Per le nostre bambine era disponibile il kid's menu dal Maze Grill e subito hanno dato loro un album da colorare. Fantastico! In due ore abbiamo gustato una cena da re, con servizio eccellente. Pur essendo porzioni piuttosto piccole però, 7 portate sono davvero troppe. Suggerirei 2 o 3 antipasti, 1 pasto principale e un dolce. Inutile dire che il cibo è davvero sorprendente!!!

venerdì 20 gennaio 2012

Salmone in cartoccio in foglie di porro

Gnocchi di peperone al formaggio di capra




per 4 persone

200 g di filetto di salmone
4 porri
4 fili di erba cipollina
olio extravergine di oliva
sale



Mondate i porri, incideteli nel senso della lunghezza e fateli cuocere al vapore per circa 13-14 minuti o sino a quando saranno cotti.
Disponeteli sul piano di lavoro, sfogliandoli in parte, e salate; tagliate il pesce a grossi bocconi; pulite l'erba cipollina con un panno umido, quindi tagliatela a pezzettini con una forbice.
Avvolgete i pezzi di salmone con i porri, fermandoli con uno stuzzicadenti, e fateli cuocere per meno di i minuto al vapore, poi distribuiteli nei piatti singoli, cospargeteli con l'erba cipollina, completate con i cucchiaio di olio e servite.

mercoledì 18 gennaio 2012

Ostriche e porro al gratin

Gnocchi di peperone al formaggio di capra



per 4 persone

8 ostriche
1 porro
2 fette di pancarré
20 g di burro
sale fino e grosso


Mondate il porro delle radici, della parte più verde e della foglia esterna, poi affettatelo; aprite le ostri­che con un coltellino. Fate cuocere il porro per circa io minuti in 15 g di burro, salando leggermente e bagnando con parte del liquido delle ostriche.
Eliminate la crosta del pancarré e sbriciolate la mollica, quindi fatela dorare nel restante burro.
Scalzate le ostriche con un coltello senza toglierle dal guscio, poi unite il porro, il pangrattato e pas­satele in forno a 220 °C per 5 minuti. Servitele nei piatti singoli sopra un letto di sale grosso per man­tenere i gusci ritti.